lunedì 9 ottobre 2017

SEMI DI PENSIERO … 11

16-mag-2016 21.44
Io voglio cacciare il Ciarlatano ed i suoi accoliti non eletti da nessuno, e voterò NO!!! Pago più tasse, non posso votare chi voglio io e non i designati dai partiti, faccio parte del Popolo e questi delinquenti ci stanno affossando; è democrazia questa? Meno male che non sono fra quei poveracci a cui le banche di regime hanno rubato tutti i risparmi di una vita ... avrei usato la stessa violenza ... per questi e tantissimi altri motivi (se dovessi elencarli, mi ci vorrebbero volumi d'enciclopedia) IO AL REFERENDUM VOTERO' E FARO' VOTARE NO!!!!! ...

17-mag-2016 23.11
Truffe telefoniche per luce e gas.
Colpa dei nostri parlamentari, purtroppo, che pensano ad altro (forse proprio a favorire i loro complici dei call center) ... basterebbe che con una piccolissima norma imponessero alle aziende dei servizi di gas, luce, telefono e quant'altro, la conferma scritta da parte dell'utente di voler disdire il contratto firmato con loro; nel caso questa conferma non arrivi, quelle aziende "devono" continuare ad erogare il servizio in contratto, senza mai interromperlo, spingendo i responsabili della registrazione fasulla a portarla davanti al giudice ... ed in un sol colpo si tagliano gambe ed altro a tutti i truffatori, costringendoli per la prima volta in vita loro a lavorare onestamente ...

21-mag-2016 22.01
Quando condivido quadretti del genere non lo faccio per nostalgia, che sarebbe veramente da vecchio, ma solo per dimostrare a figli e nipoti di quanto poco ci accontentavamo da ragazzi, eppure è stata un'infanzia felice la nostra ... Ciao Vito ...

22-mag-2016 22.02
Nicola, oltre le sue doti tecniche, aveva una memoria di ferro, ricordava tutti i suoi "Ragazzi"; lavoravo allo Sporting nel 1968 quando una sera lo ritrovai lì; mi avvicinai certo che dopo 10 anni non mi riconoscesse, invece mi salutò subito "Ciao Pupetto, ... nella prima partitella di prova che facesti ti misi apposta quel mastino di Mele (un marpione spaccagambe pensai io) a marcarti, per vedere se avevi paura ..." che uomo oltre che grande tecnico ... peccato per la tragica fine che gli hanno fatto fare due veri delinquenti ... in quell'occasione mi fu pubblicata una lettera dalla Gazzetta, se la ritrovo, l'inserirò su fb ... Ciao Nico ...

22-mag-2016 23.20
Denigrare tutto un quartiere per due soli balordi è sempre stata la caratteristica dei giornalisti da strapazzo (Tifosi foggiani aggrediti a Japigia) ... La nostra Japigia, la mia Japigia, quella del 1954 era il bel rione pulito che le due foto illustrano; poi sempre per colpa di amministratori incompetenti, che hanno permesso l'edificazione di case una addossata all'altra senza alcuna struttura di svago per i ragazzi, che si son visti anno dopo anno ammassare in un angolo senza diversivi culturali, ha portato tanti a preferire la strada del crimine piuttosto che della civiltà ... Nella prima foto si nota sullo sfondo il nucleo d'origine del quartiere, subito dopo la zona ancora agricola. Al centro della foto il vecchio passaggio a livello delle FF.S. in prossimità di via Di Vagno (non c'era ancora il ponte). Il lungomare terminava ai limiti dei giardini Gramsci, dove c'era un campetto da calcio con polvere di carbone al posto dell'erba, il "Morcavallo", il cui muro di tufi confinava direttamente sugli scogli del mare dove c'erano delle baracche in legno per i bagnanti. Sul fondo a sinistra c'era il lido "Marzulli" e subito sul confine sud del lido la spiaggia libera di "Panepomodoro" nel suo sito originario (la doppia corsia sul litorale non era ancora stata realizzata). Nella seconda foto, in primo piano si notano le palazzine della quarta traversa ad angolo fra le vie Daunia e Peucetia. A dividere la quarta dalla terza traversa si nota un terreno libero su cui fu poi realizzato il famoso campo di "Japigia", dove furono organizzati per anni tornei di calcio a 7 della UISP per opera di Vincenzo non ricordo il cognome; su quel campo ogni domenica da novembre a maggio accorreva gente da ogni parte della città per godersi belle e accanite partite; ricordo tante belle squadre di ogni quartiere di Bari: la Stella Nera, squadra della Socia di Sant'Antonio, con cui il più delle volte le partite si concludevano "a mazzate"; una delle più belle squadre che ha lanciato tanti ragazzi è stata la "Gigliati" del calzolaio factotum (presidente-allenatore) di via Cardassi; ma la squadra più forte che ricordo è stata la "Japigia" di prima generazione, quella dei Ferrara (portiere-vigile urbano), degli Angelico, Magaletti, Nicola Lorusso (vigile del fuoco), Achille Lazzazzera, Bebè Martino, Onofrio Dentico, Enzo Perchiazzi detto "Boniperti", e tanti altri di cui non mi sovvengono i nomi, ma le loro azioni sono ancora nitide nei miei occhi. Un nome in particolare voglio citare in chiusura, Umberto Ranieri detto "Nordhal" che su quel campo inventò il passaggio indietro al proprio portiere stando in attacco: quando in prossimità dell'area avversaria non trovava sbocchi per i propri compagni, improvvisamente si girava verso la propria porta calciando con forza da 50, 60 metri la palla al suo portiere che, non aspettandosela, subiva una delle più comiche autoreti; altra sua specialità il passaggio o il tiro in porta di punta ...

24 maggio 2016 h 17:57
Non metto "mi piace" solo perché c'è di mezzo Saviano che, secondo me, non la conta poi tanto giusta ... C'è chi trattando di camorra ci ha rimesso la vita (Giancarlo Siani), e chi invece ci campa e bene pure!!! Sono convinto che prima o poi verà a galla che si tratta di un falso mito ... Le domande che mi pongo sono tante; un giorno proverò ad esternarle ...

24 maggio 2016 h 20:27
Amore, stamane in stazione, quando mi hai regalato il secondo bacio, un attimo prima che partissi, ti ho rivisto negli occhi quella luce dolcissima e innocente del nostro primissimo innamoramento … Un bacio. Ti aspetto. Mi manchi. Ti amo … 45 son tanti ma a me non bastano …

24 maggio 2016 h 21:01
Cari nipotini figli parenti e amici tutti, ora guardate la foto della stessa donna, zia Alice, com'è oggi ... ogni volta la giro e rigiro, la volto e rivolto perché sono certo che dentro c'è sempre quella ragazza d'allora, quella ragazza che mi ha amato sin dal primo giorno, come io l'ho amata sin da quello stesso istante ... (per chi non la riconoscesse, zia Alice è quella con la maglia della Pro Patria) ...

24 maggio 2016 h 21:01

A Mortadella-Prodi che ha detto agli italiani “Nella vita c’è anche il suicidio …”
Mettilo in atto e liberaci dal male ...

26-mag-2016 23.10
Ottavio, sono disorientato ... Se vince il sì mi ritrovo renzino ... Se vince il no mi ritrovo berluschino ... Sai che faccio? Non vado a votare e mi affido alla mano del Signore (alla man d' Crist, come diciamo a Bari) ...

Sabato 28 maggio 2016 alle 13:16 
Andrea Bortolotti ha condiviso il post di Luigi Lamola.
Portateli a casa tua
Questa dichiarazione rivelatrice (tra le tante altre) è un ulteriore prova e conferma, se ce ne fosse ancora bisogno, che la devastante invasione in corso
PIOVEGOVERNOLADRO.INFO

Lunedì 30 maggio 2016 alle 0:36 
Ma che politici professionisti; in Italia uno con i soldi si alza la mattina e decide di mettersi in politica ... L'intero parlamento è composto da una manica di nullafacenti che, falliti nelle loro professioni, decidono di darsi alla politica ... In Italia il professionismo è proprio quello che manca alla politica, una delle attività vitali di ogni paese ... E' una vita che vado sostenendo l'istituzione delle carriere in politica, come in ogni altra attività umana ... Ogni eletto, cominciando dalle Circoscrizioni, deve necessariamente espletare per due volte il mandato conferitogli dagli elettori, per poi passare al doppio mandato successivo, Comune, Regione, Parlamento (unicamerale, solo senato, e di 300 membri al massimo secondo il mio parere); doppio mandato e per quattro gradi successivi fanno quarant'anni di vera carriera politica; con la possibilità di ricominciare dal basso per chi volesse continuare ... Ma vi immaginate l'efficienza del parlamentino Circoscrizionale composto da politici che si porterebbero sotto una tale esperienza? ...

Lunedì 30 maggio 2016 alle 18:35 
Con Lopez e co. il Bari ha realizzato forse la sua più grande impresa, eliminare dalla Coppa Italia nei quarti e a Torino una certa Juventus. Ricordandosi che quell'anno il Bari militava in C, in proporzione quindi, è l'impresa massima della nostra squadra, perché vincere una partita del genere è come aver vinto una finale mondiale ... Un vero fiore all'occhiello di cui andare fieri per sempre ...

Martedì 31 maggio 2016 alle 14:33 
La Pro Inter di Pasquale Dentuto (allenatore-giocatore fratturatosi tibia e perone e quindi ritiratosi definitivamente in una partita di 3a categoria a Palese contro i padroni di casa) e di Lillino Milanesi (presidente che ci sborsava mille lire a testa solo se si vinceva) aveva la prima sede in via Dalmazia quartiere Madonnella a Bari; ci allenavamo ogni mercoledì e giovedì sera nel piazzale del liceo Orazio Flacco sul lungomare e in casa giocavamo la domenica sul campo del Rutigliano. Quando Pasquale andò ad abitare al San Paolo trasferì la sede in via Agrigento e dopo un paio d'anni cambiò il nome in San Paolo Bari quando il primo campo di calcio fu pronto. Io vi ho giocato dal settembre 1963 al dicembre 1972, 3a, 2a e 1a categoria, poi avvenne la fusione col Palese, ma io non giocavo più dopo che mi ruppero un ginocchio a Molfetta. Nel periodo iniziale la maggior parte dei ragazzi era di Bari Vecchia, Tonino Rana, Aiuola, Pasquale Loseto, Vito Costanza, Ettore Lapomarda, Pierino Capriati, Nicola Ancona, Franco Colangiuli, Catalano, Maurogiovanni, Sedicino e tanti che non ricordo ... L'unica cosa certa in ogni partita era il corroborante tè caldo fra primo e secondo tempo. Se c'è qualcuno che se ne ricorda e ha delle foto, può informarci tramite fb ...

Martedì 31 maggio 2016 alle 14:52
Grazie Vito, me l'avevi già regalata ... in quanto al furgone era un Volkswagen con cui Lillino Milanesi trasportava i pannelli multistrato della Print che lui vendeva in quel deposito di via Amendola, proprio affianco al ferramenta di Romano ex terzino del Bari ... ogni domenica mattina il povero Pasquale era costretto a svuotare completamente il furgone per poi montare le panche in legno su cui ci sedevamo in quindici, venti ... non ricordo se tu c'eri, ma fammi riordinare le idee e ti racconto quel che passammo una domenica (il 19 gennaio 1964 se non sbaglio) sino a mezzanotte di ritorno dalla trasferta di Castellana, dove avevamo vinto 3 a 2 ...

Martedì 31 maggio 2016 alle 20:25 
Eh se potessero uscire altre foto per aiutare la memoria; ma a quei tempi era già molto se qualche volenteroso s'incaricava di comprare il rullino, fare le foto, portarle a sviluppare e distribuirle a chi si trovava ... Oggi invece con le digitali ed altro ...

Martedì 31 maggio 2016 alle 20:52
Il consiglio degli scienziati è: scegliere donne intelligenti come compagne di vita aiuta a mantenere il cervello attivo e allontana la demenza!! Ma un uomo intelligente non ha bisogno che glielo dica uno scienziato, anche mia nonna diceva: " dietro a un grande uomo c'è sempre una grande donna" !!!!! MEDITATE UOMINI DELL'ERA IPAD ....................


Uno studio britannico dimostra che sposare donne più intelligenti aiuta a combattere malattie degenerative quali la demenza senile
L'ho sempre saputo per esperienza diretta, solo che io da ben 45 anni ho sempre messo quella gran donna di mia moglie davanti a me e non dietro ... Eccoci all'epoca di un innamoramento che dura a tutt'oggi ...

Martedì 31 maggio 2016 alle 21:46
Tutti i centri abitati subiscono la propria impronta deformata a seconda del potere contrattuale economico-politico del soggetto interessato. (vitopetino)

Edito a Bari il 31.5.2016

SEMI DI PENSIERO … 10

15/1/2016 15:02 Conversazione cominciata oggi
Ciao Vito, io sono Lia la figlia di Rina Schena, non so se ti ricordi ormai sono passati tanti anni, innanzitutto come và? Vorrei chiederti, se ricordo bene eri nel campo immobiliare? Scusami di averti disturbato, ti saluto.
15/1/2016 19:57
Mi ricordo e come! Ricordo Castellinaria, una vetrata sotto i nostri piedi per una bella visione del mare e, soprattutto, una stupenda sposa ... Mi dispiace tantissimo per tua madre, la mia cara cugina Rina che mi ha visto nascere e crescere ... Solo in occasione della perdita di tua zia Tina, che con tua madre e zia Rosa tanto affetto hanno avuto per me, solo in quell'occasione, dicevo, ho saputo da tua sorella Rossella che l'anno prima era venuta a mancare ... Sono rimasto molto addolorato e dispiaciuto di non essere stato avvisato ... Comunque, mi fa piacere risentirti; ti abbraccio, vito petino ...
15/1/2016 20:00
Ciao io sono Lia la quinta delle figlie, quella che ricordi tu è Mariella mia sorella. Vito se ricordo bene tu eri nel campo immobiliare?
15/1/2016 20:53
Scusami lo scambio, ma siete così uguali nella mia mente ... Ma evidentemente la memoria mi tradisce; colpa dell'età ... Sì, continuo ad interessarmi parzialmente di immobili, anche se come geometra da sei anni sono in pensione ...
https://static.xx.fbcdn.net/rsrc.php/v2/y4/r/-PAXP-deijE.gif15/01/2016 20:56
Siccome sono in cerca disperata di un appartamento in affitto di un 3 vani come budget sui 500 euro, hai qualche disponibilità?
https://static.xx.fbcdn.net/rsrc.php/v2/y4/r/-PAXP-deijE.gif15/01/2016 21:06
Lia, dammi qualche giorno, se riesco ad avere notizie, ti avverto ...
https://static.xx.fbcdn.net/rsrc.php/v2/y4/r/-PAXP-deijE.gif15/01/2016 21:10
Grazie Vito gentilissimo, io ho un negozio vicino al policlinico in via albanese, mio marito ripara fotocamere, se ti trovi in quella zona e mi vieni a trovare mi farebbe piacere.

15/1/2016 21:41
Vito Petino e Mimmo Ludovico hanno condiviso la foto di Ridi che ti passa
Se te la ricordi, condividi
Vito Petino ha condiviso la foto di Ridi che ti passa.
Mimmo, ti ricambio con dono (non condono, deformazione professionale) simile; è una schedina che ho giocato per oltre 40 anni, racimolando un misero 12 soltanto (guarda la data) ... poi mi sono arreso al superenalotto che, a pari costo, si rischia di più ...
Vito Petino Eccoti il dono ...

26-feb-2016 23:00
#‎PENZOLOSO (in attesa di approvazione da parte della @AccademiaCrusca)

Aurelio Cianciotta questo è un bellissimo post...
Vito Petino Quel che hanno fatto agli altri è stato fatto a loro ... Quel che hanno fatto a loro sarà fatto agli altri ... E la bestialità umana non avrà mai fine ...
Aurelio Cianciotta e quindi?
 
26 febbraio 2016 23:03
Michela Carta e Roberta Filardo hanno pubblicato qualcosa in 2 gruppi
L'incubo del canone Rai: in bolletta arretrati fino a 10 anni! Si pagherà fino a 1590 € - Il...
Un incubo all’orizzonte: la superbolletta Rai. A luglio, al riparo da conseguenze…
Io non capisco davvero come possano permettersi di mandare una bolletta del genere.. ma che ne sanno loro se io ho una tv a casa? o se la utilizzo? La verità è che non sanno piu come spennarci prima.. sta diventando una vergogna!
Vito Petino Questa ulteriore imposizione di uno stato tiranno non farà altro che ingarbugliare maggiormente la giustizia, perché tutti ricorreranno per dimostrare ai giudici che non hanno mai avuto un televisore ... Oppure perché pretendono il pagamento di un servizio vomitevole nei suoi maggiori programmi ... Che governanti schifosi ...

7 aprile 2016 23:01 amanda e sollecito
Non so se questi tipi sono colpevoli, assolti solo per errori giudiziari o per aver saputo ben distribuire i troppi soldi di famiglia, a questo punto guadagnati disonestamente se si sprecano così in malo modo. Io mai avrei speso un centesimo per salvare un mio figlio assassino se me lo avesse confessato ... Potranno raccontare tutte le falsità che vogliono, ma una cosa è certa, se hanno commesso quei delitti. Avranno potuto aggirare la giustizia degli uomini, ma almeno due inflessibili giudici non potranno mai ingannare, quello Supremo e la propria coscienza, che conserva indelebile il delitto in tutte le sue sanguinose tinte ... Non potranno mai guardarsi allo specchio, non riusciranno mai a stare da soli con se stessi in una stanza, illuminata o buia che sia, o in qualsiasi altro luogo del mondo, o momento che resta loro da vivere, senza rivedersi davanti quegli occhi sofferenti, quei volti incancellabili delle proprie vittime nell'estremo istante di vita che questi aguzzini stavano spegnendo; rimbomberanno nei loro cervelli quelle voci imploranti aiuto, pietà, senza che riusciranno più a cancellarle dalle orecchie. Non si sfugge. L'atroce delitto commesso li perseguiterà per sempre ovunque andranno. Se solo è rimasto loro il più piccolo frammento di coscienza, la verità li ossessionerà per sempre; e per tacitarlo l'unico modo è confessare ... Se invece sono tanto cinici, e di conseguenza pericolosi, da avere soppresso completamente la propria coscienza, significa che sono degli inutili ectoplasmi, individui perduti perché già morti!!! ...

Guarda, Turco, che nella tua affermazione vi è un grosso errore storico ... Gli Italiani hanno fatto la Resistenza per cacciare quelli come te e rifare un'Italia migliore; ma nella confusione finale in quella Resistenza si sono celati tanti delinquenti comuni, prendendo poi il posto dei vecchi fascisti, e non potendo più esercitare la stessa violenza, avete pensato bene di rastrellare voti col chilo di pasta, col buono di benzina, con la raccomandazione, sfruttando la fame dei più poveri e ingenui dei cittadini ... Colpa vostra quindi per averli corrotti con pochi spiccioli, tanto sapevate che mettendo le mani sulle casse pubbliche, sui soldi di tutti gli altri lavoratori italiani, di quegli italiani che non avevano bisogno della vostra elemosina, vi sareste furtivamente arricchiti ... Vergognati, e pensaci prima di aprire la spelonca per farvi uscire aria putrida ... Dovresti avere già superato da un pezzo l'età della saggezza ...

Vauro, da vivo ti è schizzato addosso soltanto uno minimo rigurgito di quello che ti vomiteranno addosso da morto ... Sarà la tua degna sepoltura; dall'aspetto sembra che tu non abbia un bagno in casa, specchiati e ti dirai da solo "E' vero, faccio proprio schifo" ... Ti prego, evita di sputarti in faccia come tu in continuazione fai con gli altri; noi che non siamo così cattivi, ti consigliamo di non dar retta a chi sostiene "chi la fa l'aspetti ... a sputare in faccia” …

Bari mi è dolce come una torta ... Ma i miei due anni milanesi sono la ciliegina di quella torta ... Ho un caro ricordo di gioventù di quella Milano '62 '63, tanti amici di quartiere, di calcio e bici, tanti parenti affettuosi, i miei cari zii e cugini, tra cui la tua cara mamma, il tuo caro papà, Antonella ...

Mio nonno mi diceva qualcosa di simile, e io da bastian contrario non mi son mosso, permettendo così ai sogni di raggiungermi e realizzare così la mia felicità che dura da 45 anni, grazie soprattutto alla mia donna e ai sei splendidi ragazzi-e che mi ha donato (abbiamo anche perso una bimba di soli 28 giorni, la pena più grande che ci portiamo nell'anima); di contro soltanto cinque dolcissimi nipotini ci rallegrano gli anni d'oro; probabilmente i nostri figli spaventati da cotali genitori ...

29 apr 2016 h 20:37 boldrini e l’islam
Nessuno ha mai detto a questa ignorante che, per cultura, tutti dovrebbero avere in casa almeno Vangelo, Bibbia e Corano; io posseggo anche libri di Religioni Orientali, di altre Fedi diverse dalla Cattolica, perché se non si conosce il Credo del proprio simile come ci si può confrontare e capirsi reciprocamente ... Ma chi è stato quel cretino che l'ha fatta presidente, riducendo tale ruolo ai più infimi livelli culturali e d'intelligenza ...

8 mag 2016 h 22:16
Cara Boschi, paragonare, come tu hai fatto in veste di donna pubblica, una persona che porta in procura tutta la documentazione delle malefatte dei tuoi complici di partito, con quegli stessi complici e con il tuo paparino è quanto di più infimo tu potessi toccare ... ma non preoccuparti, quella scala che va verso gli inferi è lunghissima ... vogliamo vedere sino a quale gradino riuscirai a scenderla ... ha ragione Davigo, non provate più nessuna vergogna con il suo salutare rossore ... Altri tempi quelli ... Tempi di decadenza i vostri, di quella decadenza che porta grandi disgrazie ... è già stata una grande sciagura per il Paese ritrovarsi gente non eletta alla guida del più squallido e inconcludente governicchio della sua storia ...

8 mag 2016 h 22:42
Ho seguito in tv nel primo pomeriggio un avvocato degli abusivi, abusivo lui stesso, che tentava inutilmente di difendere l'indifendibile illegalità sua e dei suoi seguaci ... Questo è un altro sintomo della Giustizia malata: gli avvocati boriosi, che per mettersi in mostra nelle varie bancarelle mediatiche per sola ambizione d'immagine e venale, creano mostri, seppellendo la Verità, per poi lasciarli liberi di circolare e soprattutto di reiterare ... Se avessi problemi legali, non li affiderei a nessuno di loro ... L'unico avvocato di cui mi fiderei ciecamente è un tale Francesco Fabio Petino di Bari, amante della Verità al di sopra di ogni interesse personale ...

9 mag 2016 h 19:49
Eh sì, Boschi cara, non è tanto l'invidia, quanto la rabbia che ci spinge a giudicarti ... sai quante nostre ragazze, nostre figlie, sono molto più belle, molto più intelligenti soprattutto, di te; questo lo sai certamente, altrimenti se pensi di essere la prima in tutto, confermeresti appieno il tuo bassissimo Q.I. dandoci ragione nel definirti "oca giuliva" ... la differenza con le nostre donne è che loro non hanno "il padre" invischiato nel losco, non hanno "l'amico" che una bella mattina s'è svegliato scoprendo di aver fatto 13, e su quel 13 ti ha portata a cavallo direttamente al governo ... ascolta il consiglio d'un vero padre, lascia la politica, non è per te, cosa ne sai tu di legiferazione ... per le vistose doti che possiedi sei più adatta nei salotti televisivi, sai quanti maschietti faresti felici ... guarda il Vespone, guarda la Litizzetto quanto guadagnano in tv, tu sei meglio ... e fa' presto perché quelle doti sono come frutti da cogliere subito, prima che maturino troppo, cadendo sfatti al suolo ...

12 mag 2016 h 14:29
Provate a togliere l'audio e guardate soltanto le movenze di quello che dovrebbe essere un capo di stato (poveri noi italiani); confrontate quelle movenze con l'aplomb del suo vicino, e ci si accorge subito di avere di fronte un tizio totalmente impreparato, insicuro, timido, privo di personalità, impacciato, sui carboni ardenti: allargare e richiudere le gambe con accavallamento alterno, rotazione dei piedi, sbracciarsi da cafone con sfarfallio incontrollato delle mani, il ciondolio istupidito del capo, la postura dell'imbarazzato intestinale che non riesce a liberarsi dell'aria fastidiosa ... e questo è il massimo rappresentante politico di una nazione? Che vergogna!!! Stranieri, vi assicuriamo che non l'abbiamo voluto noi, l'hanno scelto altri che solo ora s'accorgono del madornale abbaglio mentale avuto in un momento di completa confusione ... state tranquilli che in Italia abbiamo tanto di meglio, pur scegliendo ad occhi bendati e ve lo dimostreremo presto ...

12 mag 2016 h 19:07
Non bisogna essere così drastici, altrimenti scriveremmo solo in 10 su facebook ... ai grandi scrittori non si è sempre perdonata la "licenza poetica", perché ai piccoli no? ... viva gli strafalcioni che tanto fanno ridere e soprattutto fanno sentire più grandi i piccoli maestri, che mai potranno insegnare ai grandi ...

12 mag 2016 h 19:24
Il sillabario della mia generazione ... Primo ottobre 1950, san Remigio, Scuola elementare Balilla Bari ... Si andava a scuola con due soli libri, l’indispensabile sillabario e il sussidiario, eppure abbiamo imparato le stesse cose che oggi insegnano con una decina di libri ...

12 mag 2016 h 20:10
Sono d'accordo sull'approvazione della legge su altri tipi di unione ... ma la famiglia con mamma papà e figli è tutt'altra cosa ... le unioni diverse produrranno, se li produrranno, figli burocratici, limitati, artificiali e diversi. Mamma e papà si ameranno e potranno avere tutti i figli che vogliono, procreandoli naturalmente, in quella che è stata, è e sarà l'unica vera famiglia nella storia dell'uomo! ...

Edito  a  Bari il 12.5.2016
SEMI DI PENSIERO ... 9

Vito, un piacere.....tanti Auguri di buon Anno un abbraccio. ! Ciaoo. !
Vito Petino ha commentato il post di Vito Giusto  Ringrazio e ricambio dal fondo del cuore ...
Vito Giusto ....qui' abbastanza giovane.....ahahahahah ! ciao uagliò sei bello....ahahahah !
 Vito Petino Vito, che regalo mi hai fatto con questa foto! Vale un tesoro. D'improvviso la memoria si è aperta in squarci impensabili ... Ti ricordi l'anno per caso? Grazie e rinnovo gli auguri a te insieme ai tuoi cari ...
Vito Giusto Vito, Campo degli sport 1965/66, credo di non sbagliarmi se ricordi Pro. Inter....... Mivar Cremeria ...2-2.....
Vito Giusto uno squarcio del nostro passato...dove prima di giocare si andava in società a scegliersi le scarpe da calcio appese ad un filo e provare quelle che andavano meglio...poi bisognava riconsegnarle di nuovo e cosi ogni partita....sembra preistoria...e invece è storia....ahahahahah ! per la cronaca quella partita fu accompagnata da una lite tra Pasquale Dentuto e il terzino dx dell'avversari che vedendo quel numero undici cosi Piccolino si infuriò con lui....dicendo Ma ci iè con li piccinin.....aveva ragione...avevo appena compiuto 15 anni.....e la foto lo dimostra.....i due gool della pro Inter..chi li segnò ? ti ricordi...... a te la risposta... ahahahahah . bei ricordi di un calcio che fù un abbraccio Vito ti voglio bene. Ciaooo. !
Vito Petino ha commentato la foto di Vito Giusto  Bello rivedervi insieme, Vito, auguro anche a Pino, molto amico di mio fratello Angelo in gioventù, tutte le fortune che desidera in questo 2016 appena nato ... Lo ricordo insieme a tuo padre nelle nostre trasferte ed in tanti incontri casuali nei pressi delle nostre abitazioni, nel famoso bar Foresta ...
Vito Petino Se la memoria mi aiuta ancora, credo di ricordare alcuni compagni ... Catalano, Putortì, Dino (ma non il cognome), ? (non ricordo il nome ma era il centromediano lavorava all'Enel ed era il cognato di Spinelli che non vedo, probabilmente perchè come al solito squalificato), ? (di questo biondino non ricordo proprio nulla), Serviddio, ? (chi era il portiere per caso Rana), tu (altro che pccninn, li bucasti due volte), Monno, io (il terzo Vito dopo Serviddio e te), e l'ultimo affianco a me proprio non lo ricordo; ma ricordo nitidamente la figura di tuo padre che ogni domenica si sacrificava ad accompagnarci in giro, e sempre pronto a difenderci come un gladiatore dalle prepotenze dei più robusti ... Altri tempi, comunque ... Anch'io ti voglio sempre bene e ti saluterò il mio cugino acquisito non appena vado a Carovigno ...
Vito Giusto Caro Vito con ordine...il centromediano Dino Berardi.....il portiere Tonio Perrulli......io...hai indovinato......Serviddio...c'era....quello a fianco a te Antelmi....abitava in via Dalmazia vicino alla società......Monno il Capitano....Catalano il primo....Non ricordo bene il biondo ma te lo faccio sapere...devo averlo scritto da qualche parte.. Papà ci accompagnava...perche io troppo piccolino per le trasferte.....ahahahahah era un tifoso abbastanza riservato.....Ciao Vito io vado a pranzo...sono da mio fratello Franco che tu se lo vedi lo conosci anche. Ciao Buon pranzo anche a te e... auguri ancora. !
Vito Giusto si salutami gli amici di Carovigno che questa estate scorsa ho incontrato a Brindisi.....e tutti quelli che ancora non ho incontrato e che mi ricordano con piacere un Augurio di Buon Anno a Tutti. Ciaoo. !
Vito Petino Conosco sia lui che Pino (ho postato la vs foto pochi minuti fa, sono contento che debutti ancora), ma sono anni che non li vedo ... ti chiedo la cortesia di estendere anche ai tuoi tutti gli auguri di un felice 2016 ... a risentirci e fammi sapere se sei d'accordo per i saluti a Giancarlo ...
Vito Giusto un piacere che hai postato la foto...un bel ricordo del passato....i Saluti a Giancarlo ?....non solo ma tanti cari abbracci anche......grazie per gli auguri a miei....anche se....ti dico che Papà è venuto a mancare quasi 6 anni fa...questo non chiude questo bel momento, perchè sarà contento di questo nostro momento di comunione...sai tu quanto ti voleva bene.....e con tuo Fratello parlava sempre della nostra Pro Inter......sarà contento da lassù Ciao Vito a presto.... !
Vito Petino A prestissimo ...
Giancarlo Locorotondo Ueeee carramba che sorpresa...!!! Ciao Vito Petino e Vito Giusto che sorpresa e come è piccolo il mondo ! Vi abbraccio e vi auguro un buon anno !
Vito Giusto Ciao Giancarlo una sorpresa anche per me.....Un abbraccio ciao, Buon Anno anche per Te. !
Vito Petino Buon appetito anche a te ...
Vito Giusto Vito questa è stata fatta fuori lo spogliatoio del Rossani B....dietro di noi c'è Alfa Romeo di Pasquale Dentuto se te la ricordi......
Vito Petino Vito, non dirmi che è quella famosa partita contro la squadra dei Carabinieri, perchè è l'unica che ho giocato al Rossani ... Bruttissimo ricordo sportivo, ma bello per l'età ...
Vito Giusto nnnoo..qui' eravamo in lega giovanile...appena arrivato alla Pro Inter con L'amico portiere chi mi ci portò...quel Perrulli che è in foto con Noi al campo degli sport. La partita con i Carabinieri, fu giocata al Campo Rossani A e se non sbaglio perdemmo 3 a 0 io ricordo di quella partita un bello scontro con il loro terzino dx che ricordo anche il nome...Pavone....bel ricordo a parte il risultato....ebbi complimenti da loro....io ero proprio un ragazzino....

3-gen-2016 20.16
A tutti gli amici amanti del Calcio ... Premetto che il mio primo amore è stato il Ciclismo quando, ancora bambino, ne fui attratto come semplice ascoltatore ... Proprio sotto il balcone di casa in via Carulli a Bari, c'era un negozio dei primissimi elettrodomestici chiamato "Ardimento"; ogni anno il proprietario, nel periodo maggio giugno, attaccava all'esterno un grande altoparlante e ci faceva sentire la radiocronaca delle tappe del Giro d'Italia; una gran folla si riuniva per seguire le imprese di Bartali, Coppi, Bobet, Bevilacqua e altri ... Chiusa la parentesi ciclistica, pubblico per gli amici alcuni reperti dei miei trascorsi calcistici ... Non ho foto del periodo 1954/58 dei tornei calcistici al vecchio campo di Japigia organizzato da Vincenzo e non ricordo il cognome, al Vailati, al Redentore, al campetto presso il Cimitero, al campo fra le prime palazzine di Poggiofranco, ai vari campi sparsi per Bari del maresciallo Peppino Frasca; del periodo 1958/62 nei ragazzi del Bari di mister Onofrio Fusco; del 1966 rappresentativa geometri Pitagora Bari, del 1967/68 a Corato, del 1969/70 a Trani con Chiricallo non ricordo quale (in entrambi i casi prestato dal San Paolo Bari) ... Se qualcuno degli amici avesse foto di quegli anni, sarei felicissimo di rivederle ... le poche riuscite a salvare sono del periodo milanese (gs Milano, ragazzi del Milan e Novate Milanese) e del San Paolo Bari (prima Pro Inter) nell'arco di tempo 1964/72 (1972 aprile, finisce la mia parabola calcistica a Molfetta dove, in uno scontro con l'avversario, subii la rottura del ginocchio sinistro che non è andato più a posto) ...

5-gen-2016 20.50
IL COMPLEANNO DI ENRICO GRECO . RINGRAZIAMO VITO GIUSTO PER LA FOTO
Vito Giusto Ragazzi era doveroso da parte mia abbracciarlo in questa occassione...ho tra le mie mani il vostro articolo sul nostro incontro a Brindisi....dovevate vedere con quanta Emozione lui si è goduto il momento.....siamo stati tutta la mattinata insieme da un caffè mattutino siamo passati anche all'aperitivo......ahahahahah !una bella mattinata a raccontarci le nostre avventure in quei campionati......Grazie a Voi per questa attenzione...Lui ne sarà felice.... Grazie Bici E Solidarieta' Carovigno...Un caro abbraccio a Voi Tutti.
Vito Petino Che personaggio Angelo De Pascale, un nome che dopo tanti anni non mi faceva tornare nulla in mente; ma il nomignolo con cui tutti lo chiamavano a Bari, Pelè, del tutto meritatissimo, mi ha fatto ricordare l'unica partita giocata con lui in Lega Giovanile, se non erro, nell'Ideale Bari, sul vecchio campo della GIL in via Napoli; era una fredda mattinata di marzo, domenica, del 1958, se non continuo a sbagliarmi, l'allenatore dell'Ideale era mister Gravina che mi tesserò quella mattina stessa; due mesi dopo, l'8 maggio 1958, mi portò da mister Onofrio Fusco nei ragazzi del Bari, dove son rimasto sino al 1962; quanti amici di quel periodo non ho più rivisto, Michele Caprio, Nonnato, Mele, Taiano, Micheletti, ma la memoria mi tradisce per tantissimi altri ... non mi tradirà mai per il carissimo Gigi Frisini, che continuo ad incontrare sempre con immenso piacere ...
Vito Giusto Vito ma tu mi anticipi un pò di anni prima....in effetti dalla foto della Pro Inter, voi avete tutti 5-6 anni più di me......io ero proprio piccolino.....Pelè è del 45....il 58 aveva quindi 13 anni...presumo quindi la stessa tua età....insomma siete diventati veramente "vecchi".......ahahahahahahah !
Vito Petino Hai ragione, Vito; purtroppo i miei 71 ho provato a dividerli per gamba, ma me ne veniva una più lunga dell'altra (i mezzi numeri per le gambe non vanno bene) ... ai 72 andrà meglio ...
Vito Giusto Vito...come passa il tempo.....eravamo ragazzini.....e ora viviamo con nostalgia il tempo che fù.....bbè ai 72....potrai dire 36 ad una gamba.....ahahahahahah ! Ciaoo Uagliò. !
Vito Petino Io non parlerei di nostalgia, che i miei figli mi fanno pesare come cosa da vecchi; anzi, quando ripenso ai tempi andati, mi viene fuori tutta la freschezza e l'energia degli anni più verdi ... Mi accorgo sempre di più, Vito, che i giovani non riusciranno mai a capire la bellezza dei nostri anni giovanili, fatti di storie pulite ed edificanti ... Buona Epifania a loro; a noi rimane dentro quel tesoro di esperienze che la vita ci ha regalato e custodiamo gelosamente ... a volte basta un semplice pizzino di carta come una foto per darci gioia ... a proposito, sei certo che quella foto della Pro Inter sia proprio del 1966/67? A me sembriamo tutti dei ragazzi molto più giovani ...
Vito Giusto Vito io ho firmato il cartellino della Pro Inter nel 1965, ho fatto alcune partite in lega giovanile...e poi l'esordio in terza categoria...se non sbaglio ho firmato a Dicembre del 65...se trovo una fotocopia dell cartrellino che il presidente attuale Antonio Rana mi mandò tempo fà, potremo avere conferma di tutto ciò quindi potrebbe essere o 65/66....o 66/67....del tuo commento condivido quello che dici....io, parlo di nostalgia ma...non la sento....finche si può, vivo bene il presente....poi, i ricordi ben per noi sono sempre piacevoli..... Ciao a Presto Buon appetito...io oggi pasta e cavoli in

6-gen-2016 22.06
Vito Petino  PALLE AL PIEDE (commenti disparati su nomina giudici consulta)

Ad un mio precedente commento sul tema, ho dovuto replicare a nome del Popolo. Ognuno è libero di dire la sua ...
1° commento (Pino Pisicchio)
Le Camere hanno compiuto il loro dovere eleggendo tre persone di altissimo profilo alla Consulta. Si è rispettato lo spirito del Legislatore che, ponendo quorum così alti per l'elezione dei giudici, imponeva la ricerca di una condivisione tra le culture presenti nel parlamento. La scelta è caduta su personalità di alta caratura scientifica, dando prova di una vitalità del parlamento. A chi, con una lettura rozza, rimane sorpreso dal fatto che, nello stesso giorno, ci possa essere una mozione di sfiducia da parte del M5s e un voto convergente sulla Consulta, tra gli stessi 5Stelle e la maggioranza, bisogna spiegare che le scelte istituzionali sono cosa diverse dalla dialettica tra maggioranza e opposizione. Ogni parlamento democratico e' in grado di distinguere queste due dimensioni della democrazia. Con il voto di ieri, dunque, non si e' formata alcuna ipotesi di maggioranza alternativa, ma si e' ripristinata la regolarita' democratica.
2° commento (Francesco D'Alessandro)

Concordo!
3° commento (Vito Petino)

Disapprovo, perchè nei tg nazionali, pur trattandosi di personalità di alto valore, li hanno già marchiati: uno del pd, il secondo del m5s e l'altro dei panchinari del centro, è stato commentato. Finchè i giudici non saranno eletti direttamente dal Popolo, non potranno mai esserre imparziali (ma ve lo vedete uno dei tre che deve mettersi contro lo schieramento che l'ha eletto?). Snaturano il loro ruolo, divenendo dei politici in più ... Eliminare una camera e mettere quale contraltare a quella rimanente un ente di soli giudici indipendenti, che devono render conto del loro operato soltanto al Popolo, oltre che alle proprie coscienze, è la snellezza necessaria per uno Stato moderno ... Da approfondire, naturalmente, questa ed altre mie idee che da mezzo secolo mi porto dietro in quel po' di agone politico che ho frequentato; idee necessarie per ingabbiare soltanto quei politici che fanno della cosa pubblica una "cosa nostra"; idee utili per il bene del mio Paese, perchè io amo l'Italia ... Se non per altro, sicuramente per avere lo stesso DNA in quanto in Essa tanto sangue dei miei avi è stato trasfuso ...
4° commento (Alberto Brunetti)

Giudici eletti dal popolo? ma va....
5° commento (Vito Petino)

Ma non è proprio la nostra Costituzione che recita fra l'altro "...La sovranità appartiene al Popolo ..." oppure è un falso come quello che lo precede, facendone il giusto paio "... Repubblica Democratica fondata sul lavoro ...). Fa tanto paura che sia il Popolo a decidere delle proprie sorti, come avviene in paesi più civili. Tanto, peggio di quel che stanno facendo i politici ... Capisco il disappunto di chi non si sente parte del Popolo ... E capisco anche il timore di chi straparla in modo repellente del "Populismo", come fosse un mostro che spaventa la casta ... Tutti gli "... ismo..." non sono altro che ideologie (socialismo, comunismo, fascismo e tutte le assonanze simili non sono altro che arti; il Populismo è mente e corpo nella sua integra purezza); perché, quindi, temere così tanto il l'ideologia Populista, che trae il suo essere dall'ancestrale assioma "Voce di Popolo, Voce Divina". Ci sono! Ecco il motivo per cui la casta teme il Popolo: la paura del Giudizio Supremo. Ma senza dare mai nulla al Popolo, tale Giudizio non sarà molto più severo? Si sta parlando di Giudici; quindi, non è meglio che siano nominati dal Popolo, invece che essere assoggettati alla casta, che sempre dà, per sempre ricevere ... Soltanto senza catene politiche potrà essere conseguito il Libero Giudizio in libero Stato ...

7-gen-2016 20.37
Carlo Petino ha condiviso un link. Ieri alle 12:23 · 


Scopri tutti i segreti relativi al tuo QI rispondendo a 20 domande. Potrai inoltre vedere il tuo punteggio in abilità visiva, abilità numerica e ragionamento logico.
Carlo Petino Non male come punteggio
Vito Petino Ma servono a ben poco, Carlo, se si pensa che in parlamento ci sono certamente casi di QI di gran lunga superiore alla media ... Ma se QI geniali entrano in funzione soltanto per pochi secondi al giorno, sono pesi morti anche per gli asini ... E' come possedere una Ferrari e percorrere una strada stretta a passo d'uomo, impedendo anche alle 500 che vengon dietro di correre ... Per la tua prova, invece, sono molto felice. Ti ho sempre considerato un amico al di sopra della media, non ho mai avuto dubbi in proposito ... Un caro saluto ...
Carlo Petino Condivido tutto ciò che hai scritto, sopratutto il riferimento alla Ferrari...... Ciao

Edito  a  Bari il 7.1.2016